shutterstock_138902030

Capelli effetto bagnato, come portarli

Capelli effetto bagnato, un vero must, soprattutto nella stagione più calda dell’anno, l’estate. Glamour e molto alla moda, come hanno mostrato le passerelle di questa stagione e come confermano le star più fashion di mezzo mondo, da Bella Hadid alla super top model più ambita del momento Kendall Jenner. Ma come portarli con stile?

Se è vero che i capelli wet sono un trend hair molto cavalcato nelle ultime stagioni, anche dai più importanti stili di fama internazionale, è altrettanto vero che la caduta di stile, ma soprattutto il risultato utilizzo smodato di gel che fa tanto anni ’80, sono sempre in agguato. Quindi, meglio seguire alcune regole d’oro, per scegliere l’acconciatura giusta per valorizzare al meglio la chioma sleek.

Innanzitutto, come ottenere l’effetto bagnato. Dopo lo shampoo, si modellano i capelli con l’aiuto delle mani e di un pettine a denti larghi e, per rendere più duraturo lo styling wet è fondamentale ricorrere ad alcuni alleati pensati appositamente allo scopo, come spray, gel e mousse, da distribuire su tutte le lunghezze, senza esagerare appesantendo i capelli.

Si può optare per un’acconciatura decisa, che sottolinea i tratti somatici, conferendo massimo risalto allo sguardo, cioè pettinando tutti i capelli all’indietro, appiattendoli ai lati e dando loro più volume nella parte alta. Questa scelta è consigliata alle chiome più lisce, lunghe, medie o corte che siano.

Perfette anche le righe, centrale per i capelli liscissimi e laterale per chi ha onde e ricchi da addomesticare e sfoggiare. In entrambi i casi, meglio concentrare il volume sulle lunghezze, portando la parte superiore della capigliatura dietro le orecchie, per valorizzare al meglio il viso.

La chioma sleek, inoltre, si sposa alla perfezione anche con scelte più composte e definite, con pettinature raccolte e semi raccolte. Dalle code di cavallo – basse, ma anche alte – agli chignon, fino alle trecce, c’è davvero solo l’imbarazzo della scelta.

 

Creattiva consiglia:

Gel fissante ristrutturante

Gel fissante ristrutturante

human-2090298_1920

Capelli in vacanza!

Capelli in vacanza. Sì, perché anche loro meritano una pausa dallo stress e dalla frenesia della vita quotidiana. Anche loro meritano un po’ di relax. Quindi, meglio approfittare dell’estate e dello stop da lavoro e impegni per coccolare un po’ la chioma, per lasciarla libera e più felice del solito. No?

Ecco come:

Parola d’ordine idratare. Soprattutto quando le temperature sono roventi. Soprattutto prima, durante e dopo l’esposizione solare. E, allo scopo, il consiglio è di affidarsi a uno spray protettivo – da sfoderare in spiaggia e in piscina per ogni evenienza – e a una maschera idratante, da applicare e lasciare in posa sui capelli almeno una volta la settimana.

Liberi e felici. Cioè, almeno per il breve periodo estivo, liberi dalla dipendenza da phon e piastre, arricciacapelli e stirature. Quindi no al phon e un sì deciso all’asciugatura naturale, per evitare di stressare ulteriormente la capigliatura a colpi di calore, approfittando del clima estivo favorevole.

Per lo stesso motivo appena accennato, meglio limitare allo stretto necessario anche l’utilizzo di pettini e spazzole. Va bene pettinare i capelli ogni giorno, ma senza esagerare: via libera alle acconciature dall’effetto naturale, da ottenere semplicemente modellando i capelli bagnati con le mani.

Sole, sabbia e salsedine sono ingredienti immancabili di ogni vacanza al mare che si rispetti, ma rischiano di mettere a dura prova la salute dei capelli. Anche in spiaggia, quindi, meglio risciacquarli sempre con dell’acqua dolce.

Raccolti sì, ma sciolti è meglio. Complice il caldo afoso, la voglia di raccogliere la chioma in chignon e code è praticamente irresistibile in vacanza. Ma, quando è possibile, anche i capelli andrebbero “liberati” a dovere. Da evitare assolutamente, inoltre, le acconciature troppo tirate, ricche di mollette, elastici e forcine che rischiano di spezzare e rendere più fragili anche i capelli più sani e forti.

 

Creattiva consiglia:

Nebbia Idratante |Travel size UNIBALANCE

Nebbia Idratante |Travel size UNIBALANCE

profile-461076_1920

Biondo d’estate?

Biondo d’estate? Sì. Almeno stando alle statistiche, biondo sembra proprio far rima con estate. Quando la stagione si scalda, la voglia di schiarire le chiome aumenta per la maggior parte delle donne.

Un po’ perché si sposa alla perfezione con l’abbronzatura. Un po’ perché già il sole tende a regalare riflessi dorati alle chiome. Un po’ perché piace e basta. Insomma, in estate sono e vogliono essere tutte più bionde, non c’è storia.

Biondo è bello, ovvio. Ma non ne esiste solo una sfumatura, anzi. E ogni donna dovrebbe scegliere quella più adatta a sé, al proprio incarnato e ai propri colori. Ecco qualche consiglio utile allo scopo.

Se la carnagione è chiara e gli occhi sono scuri, meglio puntare sul biondo cenere. Niente di scontato, tutt’altro: si tratta di un mix di varie tonalità di biondo che hanno una leggera punta di grigio, ideale per smorzarne i riflessi troppo esagerati.

 Se la carnagione è chiara e gli occhi sono azzurri, meglio osare con un eccentrico e deciso biondo polare, una versione più chic del tanto vituperato platino. I riflessi freddi e perlati di questa nuance chiarissima di biondo metteranno in risalto la pelle chiara e lo sguardo ceruleo.

Se la carnagione è olivastra e gli occhi sono scuri, il biondo va moderato e calibrato con cura, per evitare contrasti azzardati. Quindi, la scelta migliore potrebbe essere il biondo miele, caldo e delicato.

Se la carnagione è chiarissima, con lentiggini e occhi verdi, il biondo perfetto è quello veneziano. Un po’ biondo e parecchio rosso, con marcati riflessi rame che valorizzano la pelle di porcellana e le lentiggini.

 

Creattiva consiglia:

bagno-luminosita-kroma-care-erilia-therapy

Shampoo illuminante capelli colorati

 

CREATTIVA_SS17_color

Tagli corti estate 2017

Tagli corti estate 2017. Più che un’opzione, una necessità dettata dalla moda, dalle star d’oltreoceano e dal caldo afoso. Quindi, anche le più indecise, sempre che non si tratti delle irriducibili delle chiome maxi, allergiche alle forbici del parrucchiere, dovranno trovare il coraggio di darci un taglio.

 

Sì, ma non un taglio qualsiasi. La tendenza vuole tagli corti e cortissimi, ma soprattutto grafici e dal design geometrico. Tornano le rasature estreme, come insegna Cara Delavigne. Ma tornano soprattutto alcune acconciature care a decenni passati, come il bowl cut – più comunemente noto come taglio a scodella – o il doppio taglio, con parte rasata e ciuffo d’ordinanza, d’ispirazione marcatamente maschile.

 

Ecco 5 modi perfetti per darci un taglio, per regalarsi un nuovo look per l’estate, fresco e divertente, comodo e decisamente glamour.

1 – Il taglio boyish. Un doppio taglio, con le parti laterali della capigliatura rasate quasi a zero e un ciuffo superiore più pronunciato. Per un look androgino e raffinato, meglio portare i capelli all’indietro, fissando le punte con una noce di gel.

2 – Il bowl cut, che fa molto piccolo Lord, è un must soprattutto per chi può vantare chiome piene e liscissime. Più complicato, per non dire assolutamente da sconsigliare, quando la chioma è riccia e crespa.

3 – Il carré corto. Liscio o ondulato, il taglio pari per eccellenza che si adatta meglio ai volti squadrati o tondeggianti, ai lineamenti più decisi e pieni.

4 – Il pixie cut. Chic e sofisticato, un taglio corto che incornicia il viso e sfiora le orecchie, scalato e da modulare in base ai propri lineamenti. Si può portare con la frangia o con il ciuffo laterale, liscissimo o con un effetto wavy naturale perfetto per la stagione estiva.

5 – Il taglio cortissimo. Le versioni di questa scelta azzardata vanno dall’effetto “palla da biliardo” al taglio scalato con pochi centimetri – o forse millimetri – di capelli che fanno capolino. Da consigliare per mettere in risalto al meglio il volto e per donne molto coraggiose, come Katy Perry.

 

Creattiva consiglia:

Fluido lisciante per capelli mossi o crespi

Fluido lisciante per capelli mossi o crespi

 

Copia di blgogpost_3

Capelli colorati al mare: consigli utili

Capelli colorati al mare. La tragedia – declinata in punte sfibrate, colore sbiadito e chioma opaca – è sempre in agguato. Anche quando la fuga dall’afa cittadina dura solo il tempo di fare e disfare le valigie, non più di un week end, in attesa delle vacanze vere e proprie. Quindi, ecco alcuni consigli utili per trattare al meglio le capigliature colorate quando i raggi del sole, il mare, la sabbia e il vento rischiano di metterle a dura prova.

A dura prova è un eufemismo, in realtà. Niente terrorismo, ma un po’ di sana realtà ci vuole. Sì, perché se i raggi del sole possono avere una deleteria azione schiarente sul colore, l’acqua salata del mare – anche quella più cristallina e paradisiaca – ha il brutto vizio di seccare la chioma, rendendola nel giro di un paio di tuffi più spenta e opaca.

Ma, niente panico. Basta riservare ai capelli qualche attenzione extra per non metterne in pericolo tinta e splendore.

Innanzitutto, vanno utilizzati prodotti specifici. Spray o mousse, olii o creme dotati di appositi filtri Uv, da applicare prima e durante l’esposizione al sole, per nutrire e proteggere la chioma. Sempre a scopo protettivo, poi, soprattutto se i capelli sono fini e chiari, meglio adottare piccoli stratagemmi alla moda quando si punta tutto sulla tintarella in spiaggia: cappelli e foulard magistralmente acconciati sono l’ideale.

Tassativa e da non dimenticare un’ottima abitudine da bagnanti consapevoli: dopo ogni bagno in mare, meglio riservare ai capelli un generoso risciacquo con acqua dolce, per eliminare ogni traccia di salsedine. Allo scopo, se trattasi di spiagge selvagge senza doccia, meglio munirsi di una bottiglietta di acqua pronta all’occorrenza.

Al mare, si sa, non vale la regola dei lavaggi non troppo frequenti. Ogni sera, chi più chi meno, sente giustamente l’esigenza di lavare i capelli. Per farlo, limitando i danni al colore, però, è fondamentale utilizzare uno shampoo delicato e, per concludere l’opera in bellezza, applicare anche una maschera nutriente idratante. Perfetta allo scopo la Maschera Luminosità Kromacare Erilia Therapy, che protegge i capelli prolungando la durata del colore.

 

Creattiva consiglia:

Crema Luminosità KromaCare Erilia Therapy

Crema Luminosità KromaCare Erilia Therapy

 

blogpost_1

Capelli estate: 5 cose da non fare

Capelli sani, forti e belli anche in estate? Missione possibile, ma con le dovute cautele. Ecco 5 cose da non fare per non rovinare la chioma proprio nei mesi più caldi dell’anno, quando sole, vento, mare e piscina rischiano di metterla a dura prova.

 

1 – Acconciature e raccolti troppo elaborati. Tirare i capelli il più possibile, strizzarli a suon di forcine e fermagli, in estate, potrebbe essere deleterio. Meglio scegliere raccolti morbidi e acconciature più naturali, avvalendosi dell’aiuto di elastici ricoperti di tessuto o foulard, che limitano il rischio di stressare e spezzare i capelli.

2 – I capelli legati quando sono sporchi o durante il sonno. Per chi ha una capigliatura importante, complice il caldo, potrebbe essere una buona soluzione per combattere l’afa, ma attenzione. Quando si dorme e quando i capelli sono sporchi, optare per code e chignon potrebbe togliere loro letteralmente aria e vitalità, perché il bulbo pilifero è meno ossigenato.

3 – Esposizione al sole senza protezione. Come la pelle ha bisogno di un generoso strato di crema dotata di filtro solare per aggiudicarsi una tintarella sana e duratura, anche i capelli meritano qualche attenzione in più. Utilizzando, per esempio, quando si è in spiaggia o in piscina, dei prodotti ad hoc, in grado di proteggere la chioma dai raggi solari e di idratarla a dovere.

4 – I trattamenti poco adatti rischiano di peggiorare la situazione. Tinte troppo aggressive, schiariture drastiche o permanenti invasive non fanno bene ai capelli, soprattutto prima delle vacanze. Via libera, invece, a un bel taglio tattico delle punte rovinate pre partenza.

5 – Lo stress extra di phon, piastre e arricciacapelli non aiuta, anzi. D’estate, approfittando del meteo favorevole, quando è possibile, meglio lasciare asciugare i capelli naturalmente, risparmiando loro altre forzature.

 

Creattiva consiglia:

Bagno mousse Addolcente

Bagno mousse Addolcente

 

blogpost2

Le acconciature da spiaggia 2017

Le acconciature da spiaggia 2017. Sì, perché anche le vacanze al mare impongono un certo contegno. Sì, perché anche la spiaggia impone comodità con stile. Quindi, via libera a raccolti morbidi e comodi, che valorizzino i capelli bagnati anche dopo un tuffo in mare, per aggiungere una nota glamour anche al relax sotto l’ombrellone.

 

Ecco tre proposte tra cui scegliere o da alternare a piacere. E, magari anche – perché no? – da abbinare al costume e al look da spiaggia scelto.

1 – L’intramontabile, comodissimo e super chic chignon. Un classico, con il quale non si sbaglia mai e che ogni donna sa realizzare senza troppa fatica. Basta avere un paio di forcine o un elastico, raccogliere tutta chioma in una coda da avvolgere su se stessa e il gioco è fatto. Questa acconciatura si sposa alla perfezione con ogni tipo di costume, ma preferisce quelli interi o i bikini a vita alta vagamente retrò. Un’unica raccomandazione: niente di austero, solo chignon morbidi, anche qualche ciocca ribelle è ben accetta.

2 – La treccia, dal sapore boho chic. Singola o doppia, portata di lato o alla francese. Insomma, in tutte le salse, pur che si tratti di ciocche intrecciate e chiuse sul fondo con l’aiuto di un laccio o – ancora meglio – di un nastro, ovviamente in tinta con il costume. L’abbinamento perfetto vorrebbe le trecce con morbidi kaftani o costumi all’uncinetto, shorts dalle fantasie etniche e bikini a triangolo. Il vantaggio in più di questa opzione? Quando i capelli sono asciutti e si scioglie la treccia, la chioma può vantare un naturale effetto wavy.

3 – I capelli sciolti, ma non troppo. Ideale con bikini ridottissimi e mini abiti da spiaggia, la chioma in libertà può essere contenuta con foulard e turbanti, capelli in paglia e fasce in seta molto trendy.

 

Creattiva consiglia:

summer chic

summer chic

shutterstock_162609071

Permanente, di nuovo di moda?

Permanente, di nuovo di moda? Pare proprio di sì. Almeno stando alle passerelle di questa stagione dove hanno imperversato ricci e chiome voluminose. Dopo anni di egemonia del liscio a tutti i costi, del volume da tenere sotto controllo e delle capigliature più ribelli da domare per forza, ora è di nuovo ricci mania.

E cosa c’è di meglio, per assicurarsi una chioma riccioluta al punto giusto, di una bella permanente?

Dimenticati in un attimo gli anni di messa al bando di questo trattamento per aggiungere volume ed effetto mosso, ecco che diventa di nuovo glamour e alla moda una delle regine indiscusse degli anni ’80, la permanente.

Ma di cosa si tratta esattamente? Non è altro che un metodo di arricciatura dei capelli – per definizione definitivo o quasi – che necessita, per assicurare un effetto sempre impeccabile, un ritocco da parte del professionista sulla ricrescita ogni tre mesi circa. Tutta questione di bigodini e di un prodotto a base di ammoniaca che serve per fissare i ricci penetrando nella fibra capillare.

Con buona pace dei suoi detrattori, di chi l’ha sempre additata come la nemica numero uno della salute dei capelli e dello stile, la permanente rientra nei saloni dei parrucchieri più blasonati. Ma, niente paura, non nella sua versione più eccentrica. In questa estate 2017 saranno di gran moda ricco morbidi e teste voluminose e ondulate. Niente ricci troppo fitti e capigliature cotonate, per intenderci.

Creattiva consiglia:

crema-sun-shine-hair-collection

Crema ristrutturante con risciacquo

shutterstock_132329303

Capelli perfetti anche d’estate in 5 mosse

Capelli perfetti anche d’estate in 5 mosse. Che la chioma sia sottoposta a una serie di stress fuori programma quando le temperature salgono, è fuori discussione. Complici il mare, la sabbia, il caldo, il tasso di umidità alle stelle, la piscina e chi ne ha più ne metta, anche i capelli più forti e lucenti rischiano di perdere tono e splendore settimana dopo settimana.

Che fare, quindi? Non si tratta di un destino inesorabile. Anzi. Basta seguire alcune semplici regole per avere capelli perfetti anche d’estate. Ecco come, in 5 mosse. Più semplici del previsto. Provare per credere!

 

1. Prodotti solari, ottimi alleati. Creme e spray protettivi, ma anche shampoo e olii specifici, dalla spiccata azione idratante e ristrutturante, capaci di garantire ai capelli il nutrimento di cui hanno bisogno. Di giorno, è preferibile utilizzare olii e creme dotate di filtro solare, in grado di proteggere la chioma dall’aggressione dei raggi UV. Di sera, dopo la spiaggia e i bagni in piscina, meglio idratare a fondo con shampoo e creme ad hoc. Perfetti allo scopo tutti i prodotti della linea Sun Shine di Creattiva.

2. Il risciacquo è fondamentale. Dopo ogni bagno al mare o in piscina, meglio lasciare da parte la pigrizia e fare un favore ai capelli: risciacquarli con acqua dolce, per eliminare ogni traccia di salsedine e cloro, sostanze dalla deleteria azione inaridente, che rischiano di seccare la capigliatura.

3. Asciugare e coccolare, almeno d’estate. Le temperature elevate invogliano, il maggior tempo a disposizione aiuta. Nella stagione più calda, quando è possibile, sarebbe preferibile lasciar asciugare la chioma in modo naturale, sfruttando la calura. Evitando, in questo modo, l’utilizzo di phon, piastre e arricciacapelli che stressano la fibra capillare. Allo scopo, un altro consiglio: meglio districare i capelli da bagnati o umidi solo con pettini a denti larghi.

4. Raccolti sì, ma morbidi, grazie. Niente code tiratissime o chignon troppo impeccabili. Da limitare, per amor di capigliatura lucida e in salute, anche elastici troppo stretti e forcine troppo tirate. Sì a trecce morbide e chignon dall’effetto romantico e naturale.

5. La protezione solare è glamour. Anche la chioma va messa al riparo il più possibile dai raggi del sole. Anche lei, come la pelle, ne subisce gli effetti negativi, quindi, meglio trovare gli escamotage giusti – possibilmente glamour – per difenderla al meglio. Quindi, via libera in estate a cappelli e cappellini, foulard e bandane, con cui giocare e da abbinare in modo originale.

 

Creattiva consiglia:

styling-app-curly-soft-touch

Fluido capelli ricci secchi

shutterstock_276509207

Bobby Pins mania: capelli perfetti con le mollette

È ufficialmente bobby pins mania. Capelli perfetti con le mollette? Impeccabili a colpi di forcine e lacca? Sì, ma non solo. E, soprattutto: forcine invisibili? No, grazie. In questa estate 2017 le forcine e le mollette diventano assolutamente visibili.

Sì, perché la tendenza più modaiola e originale le vuole numerose e in bella mostra.

Fuori le forcine, quindi. Dopo anni di lavoro nelle retrovie, per reggere ciocche ribelli e ammaestrare ciuffi fuori controllo, le mollette escono allo scoperto. E lo fanno con stile e originalità.

Da accessori funzionali a dettagli glamour. Forcine e mollette si prendono la rivincita definitiva, diventando protagoniste di acconciature all’ultima moda. E così la coda di cavallo si colora con una corolla di mollette dalle sfumature arcobaleno, lo chignon basso con la riga laterale acquista un’allure sofisticata e vagamente retrò con una fila di forcine tono su tono che danno luce alla chioma, ma non solo.

Anche le pettinature più naturali diventano subito cool con qualche molletta al post giusto.

Alcuni esempi?

Sciolti e liscissimi, spazzolati tutti all’indietro, con una riga in mezzo appena accennata e una fila di forcine coloratissime su entrambi i lati, sia per aggiungere sfumature impreviste alla chioma, sia per domarla al meglio.

Per chi ha onde da vendere, può rendere ancora più invidiabile il naturale effetto mosso, pettinando la chioma tutta da un lato e decorando l’altro lato con una schiera nutrita di mollette dall’effetto vedo non vedo, in tinta con il colore dei capelli.

Una soluzione romantica, per valorizzare i capelli sciolti con una treccia diversa dal solito: basta optare per una treccia maxi a coroncina che incornicia il volto, punteggiandola con divertenti forcine colorate per un look davvero speciale a colpi di bobby pins.

 

Creattiva consiglia:

Shampoo all'olio di Argan

Shampoo all’olio di Argan