shutterstock_162609071

Permanente, di nuovo di moda?

Permanente, di nuovo di moda? Pare proprio di sì. Almeno stando alle passerelle di questa stagione dove hanno imperversato ricci e chiome voluminose. Dopo anni di egemonia del liscio a tutti i costi, del volume da tenere sotto controllo e delle capigliature più ribelli da domare per forza, ora è di nuovo ricci mania.

E cosa c’è di meglio, per assicurarsi una chioma riccioluta al punto giusto, di una bella permanente?

Dimenticati in un attimo gli anni di messa al bando di questo trattamento per aggiungere volume ed effetto mosso, ecco che diventa di nuovo glamour e alla moda una delle regine indiscusse degli anni ’80, la permanente.

Ma di cosa si tratta esattamente? Non è altro che un metodo di arricciatura dei capelli – per definizione definitivo o quasi – che necessita, per assicurare un effetto sempre impeccabile, un ritocco da parte del professionista sulla ricrescita ogni tre mesi circa. Tutta questione di bigodini e di un prodotto a base di ammoniaca che serve per fissare i ricci penetrando nella fibra capillare.

Con buona pace dei suoi detrattori, di chi l’ha sempre additata come la nemica numero uno della salute dei capelli e dello stile, la permanente rientra nei saloni dei parrucchieri più blasonati. Ma, niente paura, non nella sua versione più eccentrica. In questa estate 2017 saranno di gran moda ricco morbidi e teste voluminose e ondulate. Niente ricci troppo fitti e capigliature cotonate, per intenderci.

Creattiva consiglia:

crema-sun-shine-hair-collection

Crema ristrutturante con risciacquo

shutterstock_132329303

Capelli perfetti anche d’estate in 5 mosse

Capelli perfetti anche d’estate in 5 mosse. Che la chioma sia sottoposta a una serie di stress fuori programma quando le temperature salgono, è fuori discussione. Complici il mare, la sabbia, il caldo, il tasso di umidità alle stelle, la piscina e chi ne ha più ne metta, anche i capelli più forti e lucenti rischiano di perdere tono e splendore settimana dopo settimana.

Che fare, quindi? Non si tratta di un destino inesorabile. Anzi. Basta seguire alcune semplici regole per avere capelli perfetti anche d’estate. Ecco come, in 5 mosse. Più semplici del previsto. Provare per credere!

 

1. Prodotti solari, ottimi alleati. Creme e spray protettivi, ma anche shampoo e olii specifici, dalla spiccata azione idratante e ristrutturante, capaci di garantire ai capelli il nutrimento di cui hanno bisogno. Di giorno, è preferibile utilizzare olii e creme dotate di filtro solare, in grado di proteggere la chioma dall’aggressione dei raggi UV. Di sera, dopo la spiaggia e i bagni in piscina, meglio idratare a fondo con shampoo e creme ad hoc. Perfetti allo scopo tutti i prodotti della linea Sun Shine di Creattiva.

2. Il risciacquo è fondamentale. Dopo ogni bagno al mare o in piscina, meglio lasciare da parte la pigrizia e fare un favore ai capelli: risciacquarli con acqua dolce, per eliminare ogni traccia di salsedine e cloro, sostanze dalla deleteria azione inaridente, che rischiano di seccare la capigliatura.

3. Asciugare e coccolare, almeno d’estate. Le temperature elevate invogliano, il maggior tempo a disposizione aiuta. Nella stagione più calda, quando è possibile, sarebbe preferibile lasciar asciugare la chioma in modo naturale, sfruttando la calura. Evitando, in questo modo, l’utilizzo di phon, piastre e arricciacapelli che stressano la fibra capillare. Allo scopo, un altro consiglio: meglio districare i capelli da bagnati o umidi solo con pettini a denti larghi.

4. Raccolti sì, ma morbidi, grazie. Niente code tiratissime o chignon troppo impeccabili. Da limitare, per amor di capigliatura lucida e in salute, anche elastici troppo stretti e forcine troppo tirate. Sì a trecce morbide e chignon dall’effetto romantico e naturale.

5. La protezione solare è glamour. Anche la chioma va messa al riparo il più possibile dai raggi del sole. Anche lei, come la pelle, ne subisce gli effetti negativi, quindi, meglio trovare gli escamotage giusti – possibilmente glamour – per difenderla al meglio. Quindi, via libera in estate a cappelli e cappellini, foulard e bandane, con cui giocare e da abbinare in modo originale.

 

Creattiva consiglia:

styling-app-curly-soft-touch

Fluido capelli ricci secchi

shutterstock_276509207

Bobby Pins mania: capelli perfetti con le mollette

È ufficialmente bobby pins mania. Capelli perfetti con le mollette? Impeccabili a colpi di forcine e lacca? Sì, ma non solo. E, soprattutto: forcine invisibili? No, grazie. In questa estate 2017 le forcine e le mollette diventano assolutamente visibili.

Sì, perché la tendenza più modaiola e originale le vuole numerose e in bella mostra.

Fuori le forcine, quindi. Dopo anni di lavoro nelle retrovie, per reggere ciocche ribelli e ammaestrare ciuffi fuori controllo, le mollette escono allo scoperto. E lo fanno con stile e originalità.

Da accessori funzionali a dettagli glamour. Forcine e mollette si prendono la rivincita definitiva, diventando protagoniste di acconciature all’ultima moda. E così la coda di cavallo si colora con una corolla di mollette dalle sfumature arcobaleno, lo chignon basso con la riga laterale acquista un’allure sofisticata e vagamente retrò con una fila di forcine tono su tono che danno luce alla chioma, ma non solo.

Anche le pettinature più naturali diventano subito cool con qualche molletta al post giusto.

Alcuni esempi?

Sciolti e liscissimi, spazzolati tutti all’indietro, con una riga in mezzo appena accennata e una fila di forcine coloratissime su entrambi i lati, sia per aggiungere sfumature impreviste alla chioma, sia per domarla al meglio.

Per chi ha onde da vendere, può rendere ancora più invidiabile il naturale effetto mosso, pettinando la chioma tutta da un lato e decorando l’altro lato con una schiera nutrita di mollette dall’effetto vedo non vedo, in tinta con il colore dei capelli.

Una soluzione romantica, per valorizzare i capelli sciolti con una treccia diversa dal solito: basta optare per una treccia maxi a coroncina che incornicia il volto, punteggiandola con divertenti forcine colorate per un look davvero speciale a colpi di bobby pins.

 

Creattiva consiglia:

Shampoo all'olio di Argan

Shampoo all’olio di Argan

shutterstock_108890612

In estate tutte bionde, ma quest’anno no… il colore must è il Moka!

Colore capelli estate 2017, il must è il castano moka. Se una volta estate faceva sempre rima con biondo, ora la tendenza si colora di una nuance più scura e decisa. A risplendere sotto il sole di questa stagione calda sarà il castano moka, per una “rivincita delle scure” dall’effetto tutt’altro che piatto e banale.

E, allora, che castano moka sia, senza se e senza ma.

Sì, proprio moka come il caffè. Un castano con la base scura e i riflessi freddi. Senza accenti caramello o sfumature rame. Una tonalità intensa e decisa proprio come la bevanda a cui si ispira. Un trend di stagione decisamente irrinunciabile. Lo sanno bene alcune dive d’oltreoceano, come l’attrice Eva Longoria o la modella Kendall Jenner, che hanno scelto proprio questo castano caffè per le loro impeccabili chiome.

Il castano moka è la scelta perfetta quasi per tutte. Soprattutto per quelle che amano i capelli scuri. Si sposa in modo impeccabile con le carnagioni più dorate e gli sguardi più profondi. Ma crea un gioco di contrasti sofisticato anche con gli incarnati di porcellana e gli occhi verdi.

Esaltato dalle capigliature maxi, lunghe e voluminose, mosse o, ancora meglio, liscissime e luminosissime, il castano moka si esprime con classe ed eleganza anche con i tagli medi, dal classico bob che sfiora le spalle alle scelte più sfilate e asimmetriche. Perde un po’ di grinta, invece, sulle lunghezze mini e sui tagli maschili.

E, per mantenere intatto il colore anche durante le vacanze, per evitare che sole, mare e piscina lo mettano a dura prova? Basta affidarsi a un professionista per la realizzazione della tinta ideale e riservare qualche coccola extra alla chioma anche a casa. Utilizzando per esempio i prodotti giusti: la linea Kromacare Erilia Therapy è l’alleata giusta allo scopo, dalla maschera alla crema garantisce il massimo della protezione, luminosità e idratazione ai capelli castani moka e non solo.

 

Creattiva consiglia:

maschera-luminosita-kroma-care-erilia-therapy

shutterstock_316967123

Estate in arrivo, i capelli sono pronti?

Primavera ormai nel vivo. Estate in arrivo ufficialmente. Ma i capelli sono pronti ad affrontare la stagione più calda dell’anno? Certo che sì.

In realtà non hanno bisogno di grandi preparativi per essere all’altezza delle giornate e delle serate estive, per sopportare al meglio sole e mare, vento e umidità. Solo qualche piccola cautela è decisamente d’obbligo, per poter sfoggiare una chioma davvero raggiante da giugno a settembre.

Parola d’ordine: idratazione! Proprio come la pelle, anche i capelli meritano una buona dose costante di idratazione per vivere al meglio il clima estivo, le temperature roventi, i raggi del sole e il tasso di umidità alle stelle. Ma come fare? In due modi soprattutto: 1. applicando regolarmente creme e maschere nutrienti sulla chioma, almeno con cadenza settimanale, a cui aggiungere un prodotto specifico durante l’esposizione al sole; 2. seguendo un regime alimentare equilibrato, ricco di verdura e frutta, acqua, vitamine e sali minerali. Per quanto riguarda l’idratazione diretta, un consiglio pratico, cioè affidare la chioma all’elevato potere nutritivo, rigenerante ed emolliente della Maschera Nutricare Erilia Therapy Creattiva, da applicare dopo lo shampoo sulle lunghezze umide, lasciare in posa qualche minuto e poi risciacquare. Per le buone abitudini alimentari, invece, via libera a cinque porzioni quotidiane di frutta e verdura, abbinate ad almeno due litri di acqua da consumare lontano dai pasti, dalla mattina appena sveglie fino a sera.

La mano e le forbici del professionista sono un toccasana. Un bel taglio prima dell’estate, per eliminare le doppie punte e le lunghezze più sfibrate può essere un’ottima mossa per evitare che la chioma si rovini ulteriormente. Niente tagli drastici, si puo’ anche optare solo per una leggera spuntatina che non intacchi le lunghezze. Via libera anche alla colorazione: chi l’ha detto che la tinta perde bellezza e intensità d’estate? Anzi, se trattata quotidianamente con le giuste attenzioni – che vanno dallo shampoo giusto alla crema protettiva più indicata – la chioma colorata appare ancora più luminosa e bella quando è baciata dal sole.

Creattiva consiglia:

Bagno NutriCare Erilia Therapy

Bagno NutriCare Erilia Therapy

 

 

shutterstock_347603987

Capelli: come e quanto spesso vanno lavati?

I capelli, croce e delizia per ogni donna. Come e quanto spesso vanno lavati? Le teorie si sprecano, le ipotesi si rincorrono e si contraddicono. Tra i vari eccessi – dai maniaci dell’igiene a chi sembra allergico ai detergenti – vale sempre la solita buona via di mezzo. Né troppo spesso né troppo di rado, quindi. E, seguendo alcuni consigli utili sia per la scelta dello shampoo giusto sia per le modalità da preferire durante la detersione.

A proposito di buone abitudini, ecco tutti i suggerimenti del caso, per garantire alla chioma la giusta dose di attenzione – e di igiene – senza rischiare di danneggiarla.

  • No ai lavaggi quotidiani. Perché se è vero che una mela al giorno leva il medico di torno, la stessa regola non vale decisamente per lo shampoo, anzi. Infatti, lavare i capelli tutti i giorni mette in serio pericolo il film protettivo naturale della fibra capillare, esponendo la capigliatura al rischio doppie punte, secchezza e fragilità. Quindi, meglio limitare lo shampoo a due o – massimo – tre volte la settimana.
  • Meglio non affidarsi a uno shampoo qualunque. Quello, per intenderci, preso per caso dallo scaffale del supermercato, che rischia di appesantire i capelli senza detergerli al meglio. Lo shampoo va scelto con attenzione, in base al tipo di capelli e alla frequenza di utilizzo: per chi lo usa più spesso, è fondamentale scegliere un prodotto specifico e delicato, per esempio.
  • Sì a un po’ di cura durante la detersione. Innanzitutto, prima di applicare il detergente è bene pettinare la chioma da asciutta e poi bagnarla completamente. Poi, è fondamentale ricordare che va utilizzata una piccola quantità di shampoo, la famosa noce, da distribuire su tutta la chioma. Partendo dalle radici, massaggiando con la punta delle dita, per poi passare alle lunghezze. E, successivamente, risciacquando il tutto con abbondante acqua corrente, meglio se tiepida o fredda.

Creattiva consiglia:

Shampoo Mousse Addolcente UNISEX

Shampoo Mousse Addolcente UNISEX

shutterstock_401460208

Blorange, il colore per l’estate 2017

Blorange, ecco il colore per l’estate 2017. L’anno scorso è stato il bronde, poi è andato fortissimo il biondo fragola e ora, per la stagione più calda dell’anno le chiome più cool si colorano di riflessi biondi e arancio. Infatti, il blorange non è altro che un sapiente mix di biondo – blonde – e aranciato – orange.

Un po’ biondo e un po’ rame. O, meglio, un biondo illuminato da riflessi “arancio freddo”, che regala un effetto pesca dai toni pastello. La tendenza colore per l’estate 2017 è chiara, strizza l’occhio al già visto e abusato biondo fragola, ma vira decisamente più verso i rossi caldi e appena accennati. Non hanno dubbi le fashion setter più influenti del pianeta, dall’originale figlia d’arte Georgia May Jagger, fino alla top model più invidiata del momento, Gigi Hadid, che hanno fatto impazzire i social con i selfie a base di chiome blorange.

Molto di moda, quindi. Ma blorange mania è davvero per tutte? Non proprio, ecco alcuni consigli utili per cavalcare la tendenza senza effetti collaterali e cadute di stile.

  • Innanzitutto, è la scelta perfetta per le bionde o le castane chiare, che hanno già una buona base da cui partire senza bisogno di decolorazioni invasive.
  • Le tonalità delicate e romantiche di questa colorazione, poi, si sposano alla perfezione con gli incarnati meno decisi, con pelle chiara, occhi azzurri, verdi o nocciola chiaro. Non vanno molto d’accordo, invece, con sguardi scurissimi e tintarelle caraibiche.
  • E, per chi proprio vuole osare, a dispetto della chioma nero corvino e di penetranti occhi neri, meglio sempre rivolgersi a un professionista, in grado di garantire la colorazione perfetta.
  • Per il fai da te, l’effetto blorange è decisamente un’impresa un po’ troppo audace. Solo uno specialista dei capelli è in grado di dosare al meglio l’intensità del biondo e di mixarlo sapientemente con i riflessi aranciati.

Creattiva consiglia:

bagno-luminosità-kroma-care-erilia-therapy

Shampoo illuminante

 

CREATTIVA_SS17_corto

Fronte alta: le acconciature giuste

Fronte alta? Tutte alla ricerca delle acconciature giuste per nasconderla. O, forse meglio dire, per valorizzarla. Sì, perché chi l’ha detto che la fronte alta va vista come un difetto e come tale celato con i più vari e fantasiosi escamotage? Non è un caso che moltissime dive d’oltreoceano che possono vantare una fronte per così dire “spaziosa” la mettano al centro di acconciature originali e la evidenzino con orgoglio a colpi di raccolti e ciuffi ribelli.

Qualche esempio? Dalla bellissima protagonista della serie Tv Cult “Una Mamma per Amica”, Alexis Blendel, che non ha mai nascosto né i suoi dolcissimi occhi blu né la sua fronte alta. Fino ad attrici da tappeto rosso del calibro di Jennifer Lawrence o Vanessa Paradis, che non lesinano su raccolti mossi o acconciature con la riga in mezzo.

Quindi, in alto la fronte e via libera alle acconciature più azzeccate per valorizzarla. Eccone cinque perfette allo scopo.

1. Il maxi ciuffo laterale. Scelta adatta ai capelli medi e lunghi, con il ciuffo sfilato, da portare tutto da una parte, con la riga laterale e la chioma sciolta dall’effetto naturale, leggermente mosso. In questo modo, si restituiscono le giuste proporzioni alla fronte.

2. La riga in mezzo con il ciuffo scalato. Una perfetta acconciatura per tutti i giorni, soprattutto se si tengono i capelli sciolti e dall’effetto naturale. Ma anche per le serate importanti, da abbinare a raccolti più eleganti e impostati.

3. La frangia piena e aperta. Sì, alla frangia, anche se la fronte è alta. Meglio, però, declinarla in una versione un po’ diversa dal solito, cioè piena e aperta al centro.

4. Una romantica treccia che incornicia il viso. Solo per chiome maxi, che possano sopportare trecce generose, capaci di creare un’acconciatura dal fascino bohemien perfetta per la primavera.

5. Generose onde per uno sciolto da star. Onde grandi e sinuose, riga laterale e l’acconciatura da diva di Hollywood è servita. Questa è la soluzione perfetta per valorizzare la fronte alta, riequilibrandone i volumi.

 

Creattiva consiglia:

Fluido lisciante per capelli mossi o crespi

Fluido lisciante per capelli mossi o crespi

shutterstock_200186546

Capelli ricci bambini: quale taglio?

Capelli ricci bambini, chiome praticamente ingestibili. Bellissime e voluminosissime, difficili da domare. Quale taglio fare? Non subito e non per forza, quando il piccolo di casa può vantare una testa tutta “ricci e capricci” è necessario armarsi di forbici per sfoltire la situazione, anzi.

Spesso, per i primi anni di vita, complici i ricci molto fitti, che difficilmente permettono alla capigliatura di diventare troppo lunga in fretta, si possono evitare veri e propri tagli di capelli. Il consiglio è di lasciare i ricci dei più piccoli liberi di crescere senza farsi troppi problemi il più a lungo possibile. Magari tagliando solo ogni tanto le punte rovinate – soprattutto per evitare la fastidiosa formazione dei nodi che rischiano di rendere ogni shampoo e spazzolata una tortura.

Quando, invece, i bambini cominciano a crescere – e i ricci con loro – è tempo di tagli e styling un po’ più precisi. Con un occhio puntato all’estetica, ma anche un occhio di riguardo per comodità e praticità che, quando si tratta di bambini e di mamme sempre super impegnate, giocano un ruolo fondamentale per il benessere di tutta la famiglia. Sì, perché anche un taglio sbagliato può rendere ancora più complesse una serie di operazioni quotidiane, che vanno dal pettinarsi al lavarsi, dal cambiarsi all’acconciarsi al meglio per fare sport, per esempio.

Quindi, via libera a un carré leggermente scalato. La soluzione ideale per sfoltire un po’ quell’adorabile testa piena di ricci, restituendogli ordine e armonia. Il tutto senza dimenticare che, soprattutto quando si tratta di bambine, è meglio optare per una lunghezza media, che consenta ancora un po’ di libertà di manovra in tema acconciature: code, trecce e mollettine dovrebbero essere opzioni possibili anche dopo il taglio, per intenderci.

No, invece, a tagli troppo scalati soprattutto sulla base, che rischiano di dare volume in eccesso alla chioma, rendendola ancora più disordinata e ingestibile. No anche ai tagli con il rasoio, uno strumento che rischia di rovinare i ricci, sfibrando i capelli.

 

Creattiva consiglia:

Crema Mousse Rigenerante

Crema Mousse Rigenerante

shutterstock_542874427

Riga in mezzo e capelli lisci?

Riga in mezzo e capelli lisci, la coppia perfetta? Decisamente sì. Emblema del look minimalista. Must dello stile pulito e sofisticato. Sia quando la chioma è sciolta, sia quando è raccolta.

Insomma, la riga in mezzo, anche se si sposa perfettamente anche con onde e capigliature più voluminose, fa rima proprio con stiratura. Soprattutto se l’effetto voluto e desiderato è contemporaneo, minimal, chic ed elegante. Sì, perché una delle tendenze del momento – dettate da sfilate e nuove collezioni degli stilisti più famosi – vuole proprio un ritorno a linee pulite e semplici, design minimal e senza troppi fronzoli.

Quindi, via libera anche a chiome liscissime e righe centrali. Con qualche cautela, però.

Se è vero che si tratta di un binomio praticamente perfetto, è altrettanto vero che riga in mezzo e capelli dritti non vanno troppo d’accordo con chiome prive di volume e capelli fini. Meglio, in questo caso, optare per styling meno definiti e più vaporosi, per riequilibrare il tutto.

Per ottenere questa acconciatura minimal non servono troppi passaggi o procedure complicate. Tutt’altro. Basta, quando i capelli sono ancora bagnati dopo lo shampoo, dividerli tracciando una riga perfettamente dritta e centrale con l’aiuto di un pettine dai denti fini, per poi lisciarli a dovere. Lisciarsi, sì, ma come? Prima con l’aiuto della classica spazzola tonda e del phon, poi con il supporto prezioso e indispensabile della piastra. Partendo dalle radici e arrivando fino alle punte. Non tralasciando nemmeno una ciocca.

Un consiglio è d’obbligo, per aggiudicarsi un risultato impeccabile, capelli liscissimi, lucidi e luminosi, ma anche per proteggerli dal calore eccessivo della piastra. Prima di procedere con phon e spazzola, quando la chioma è ancora umida, meglio applicare sulle lunghezze un fluido lisciante, satinante e protettivo, come lo Styling App Liss Resolution di Creattiva, che non ha bisogno di risciacquo.

 

Creattiva consiglia:

Fluido lisciante per capelli mossi o crespi

Fluido lisciante per capelli mossi o crespi